decalogo vaticano per l’automobilista: aggiornamenti

Raccogliendo l’appello papale alla sobrietà e vigilanza nella guida, il teologo morale padre Antonio Rungi ha aggiornato il decalogo vaticano per l’automobilista. Novità principale nel primo comandamento:

«Non usare cellulare, dvd, tom-tom, tv e altri strumenti che ti deconcentrano».

Spiega padre Rungi: «Alle regole civili va aggiunto un pensiero rivolto a Dio affinché ogni viaggio sia un breve o lungo pellegrinaggio, anche quando si va a fare la spesa».

(da un articolo su La Stampa, a firma di Giacomo Galeazzi)

Annunci

Giovinezza, giovinezza…

Che paese è questo, dove alligna l’uso di considerare una nefandezza il fatto di essere vecchi?
Dopo i vari attacchi di questo genere ai senatori a vita da parte dei loro colleghi di destra (dopo le urla nell’aula del Senato, per settimane nei titoli dei giornali della famiglia B si chiamavano quei senatori con l’appellativo si “pannoloni”), dopo gli insulti di Storace a Rita Levi Montalcini, ecco aggiungersi (guarda un po’) le urla di Beppe Grillo che accusa Napolitano di essere vecchio “da ospizio”, e auspica che al Quirinale vengano insediati solo giovanotti sotto i cinquant’anni.
Evidentemente Grillo pensa che da un Presidente della Repubblica ci si debbano aspettare urla ed esercizi ginnici, sull’esempio di Mussolini e dei suoi gerarchi.