a ciascuno il suo

Berlusconi a Lampedusa: " Sarete risarciti, l'esercito ripulirà le strade. Lampedusa sarà zona franca dalle tasse."
Come per l'immondizia a Napoli, ecco di nuovo il Grande Netturbino dei miracoli. Dopo che i suoi soci al governo hanno provveduto a creare l'emergenza disumanitaria per riscuotere i propri voti, arriva lui a riscuotere i suoi.

È un uomo generoso, dice in un'intervista Minetti , che si ripromette di diventare presto Ministro degli Esteri (in base, suppongo, alla sua famosa conoscenza dell'inglese). Tanto generoso che, come lei stessa in privato ebbe a notare, offre vitalizi alle sue devote con i soldi pubblici sistemandole, tanto per levarsele "da i ball", nei Consigli Regionali, in Parlamento e nei seggi del governo.
Quanto alla Farnesina, d'altra parte, perché no? Non sarebbe certo da meno dell'attuale titolare.

Articolo successivo
Lascia un commento

2 commenti

  1. gabrilu

     /  marzo 30, 2011

    L'Ineffabile non mi delude mai.

    * Ha parlato dei migranti  come "poveri cristi" (la terminologia non è  pizza e nemmeno un fico,  soprattutto se ci si pone e ci si propone  per chi si propone come il Salvatore)

    * Ha annunciato di aver comprato una casa a Lampedusa (e bene ha fatto. sappiamo tutti che  è comprando che  l'Ineffabile  dà il meglio di se')

    * Ha promesso a Lampedusa che  farà avere all'isola non solo sgravi fiscali ma soprattutto… il Nobel per la Pace (infatti a Stoccolma stanno tutti pendendo dalle sue labbra  e attendono disposizioni  più particolareggiate)

    …Sulla Minetti prox Ministro degli Esteri… beh, porella. Qualcosa dovrà  avere pure lei in cambio, dopo tutti i fastidi  sopportati  negli    ultimi mesi. 
    Un po' di comprensione, suvvia.

    …Ma alla fine della fiera: io posso dire peste e corna dell'Ineffabile e di tutto il ciarpame della sua corte, ma rimane il fatto che se non ci fosse chi lo vota lui non sarebbe là.

    Questa è la verità

    Che fa pure rima. Triste, ma fa rima.
     

    Rispondi
  2. AnnaSetari

     /  marzo 31, 2011

    Cara Gabriella, mancano proprio le parole. Non volevo vederlo ieri, ma alla fine l'ho visto e forse poi stanotte l'ho persino sognato, affacciato a un terrazzino meridionale, di quelli dove si stendono panni, arringare la folla, tutto gonfio dentro la sua camicia nera e la giacca, come fosse imbottito (giubbotto antiproiettile?). E poi la fila indiana dei profughi l'uno con la mano sulla spalla dell'altro che venivano imbarcati .
    E poi: la faccia congestionata di La Russa in Parlamento…

    Hai ragione, si sa: se questo tipo di persone siede sui seggi del governo la responsabilità è di chi li vota e li applaude e in loro si rispecchia.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: